Presentazione

Data

dal 1 Gennaio 2019 al 24 Dicembre 2020

Descrizione del progetto

Green School

Green School è un progetto coordinato dalla Provincia di Varese e Agenda 21 Laghi con il supporto di CAST ONG e la supervisione scientifica dell’Università degli Studi dell’Insubria che certifica annualmente le scuole della provincia di Varese che si impegnano concretamente a diventare delle eccellenze in termini di sostenibilità riducendo la propria impronta ecologica attraverso comportamenti ed azioni virtuose e promuovendo una cultura ambientale tra gli studenti, le famiglie, le istituzioni e in generale all’esterno, tra la comunità. Una Green School è un antenna che trasmette un segnale di sviluppo sostenibile ed è un volano per la sostenibilità ambientale del territorio.

Link

Dati

Notizie

GALLARATE RAMAZZA E PALETTA AL POSTO DI LIBRI E QUADERNI [Link varesenews]

GALLARATE “3,2,1… ignition”: torna la Settimana della Scienza [Link varesenews]

ASL presso Schneider Electric di Stezzano (Bg) [Link]

Heat Recovry System [Link Pdf]

Green School 2017-2018

L’Istituto ha ottenuto la certificazione Green School di Classe C – da parte del Comitato Tecnico del progetto Green School – per l’anno scolastico 2017/18.

Criteri di valutazione l’assegnazione della certificazione – Green School 2016/2017

Clicca qui per scaricare i criteri di valutazione

Scheda di monitoraggio Green School

La scheda è un utile strumento per monitorare l’andamento del progetto a metà della sua realizzazione. La compilazione del modulo va intesa come un’opportunità per effettuare un’auto-valutazione delle attività, utile a capire se il progetto sta andando nella direzione prevista o se c’è qualche aspetto che ancora è da organizzare.

Clicca qui per scaricare la scheda in formato PDF.

Casa domotica

Scarica la documentazione

Stazione meteo

Scarica la documentazione

Obiettivi
  • Riduzione CO2 delle scuole del territorio
  • Promozione dell'educazione alla sostenibilità
In collaborazione con

Provincia di Varese e Agenda 21 Laghi con il supporto di CAST ONG e la supervisione scientifica dell’Università degli Studi dell’Insubria